.
Annunci online

  pensatoio passeggiate per digerire l'attuale fase storica
 
Diario
 


 

 

Sono marxista

 




Darfur Day

Annuncio Pubblicitario

gaza_black_ribbon






sotto la media l'Italia arranca, con questi media l'Italia crepa







  


        
Articoli di filosofia

Il futuro delle filosofie
http://www.italonobile.it/Il%20futuro%20delle%20filosofie.htm

L'argomentazione apagogica sulla verità in Vittorio Hosle
http://www.italonobile.it/Esiste%20verità.htm

Pensiero di Pensiero...
http://www.italonobile.it/pensiero%20di%20pensiero.htm

La teoria delle descrizioni definite di Bertrand Russell

La x è solo un segno ?

Dall'assenza del segno al segno dell'assenza

Dallo zero alla variabile


Frege e la negazione

Frege e l'esistenza

Senso e denotazione in G. Frege

Concetto e Oggetto in G. Frege

Frege e la logica

Frege e il pensiero

Concetto e rappresentazione in G.Frege

Funzione e concetto in G. Frege

Il senso e la denotazione dei concetti in Frege

La connessione dei concetti in Frege

Ontologia del virtuale
http://www.italonobile.it/Ontologia%20del%20virtuale.htm

L'eliminazione della metafisica di R. Carnap

Conoscenza e concetto in M. Schlick

Schlick e la possibilità di altre logiche

Tempo e spazio in Schlick

Schlick e le categorie kantiane

Apparenza e realtà in Schlick

Concetti e giudizi in Schlick

Analitico e sintetico in Schlick

Evidenza e percezione in Schlick

Giudizio e conoscenza in Schlick

Il reale secondo Schlick

La critica di Schlick all'intuizione

Definizioni e sistemi formali in Schlick

La logica in Schlick

La verificazione in Schlick

La verità in Schlick

Lo scetticismo nell'analisi secondo Schlick

Lo scopo della conoscenza in Schlick

Logico e psicologico in Schlick

L'unità di coscienza secondo Schlick

Schlick e la svolta della filosofia

Schlick e l'induzione

Matematica e realtà in Schlick


Alexius von Meinong e la teoria dell'oggetto


Bernard Bolzano e una logica per la matematica

Contenuto e oggetto in Kazimierz Twardowski

Jean Piaget e la conservazione delle quantità continue

L'attualità di Feyerabend

Sul Gesù storico
http://www.italonobile.it/La%20spartizione%20delle%20vesti.htm

La coscienza secondo Thomas Nagel
http://www.italonobile.it/la%20doppia%20vita%20del%20conte%20Dracula.htm

Filosofia e visione
http://www.italonobile.it/l'immagine%20della%20filosofia.htm
http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=614562

Ermeneutica della luce e dell'ombra
http://www.italonobile.it/all'ombra%20della%20luce.htm
http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=614557

Il test di Fantuzzing: mente e società
http://www.italonobile.it/Test%20di%20Fantuzzing.htm

Metafisica oggi
http://www.italonobile.it/metafisica.htm

La merce in Marx

Una teoria marxista della crisi : un primo livello di riflessione


Globalizzazione economica e giuridica
http://www.italonobile.it/globalizzazione.htm
http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=615609

Guerra, marxismo e nonviolenza
http://www.italonobile.it/Guerra,%20marxismo%20e%20non%20violenza.htm
http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=615613

Utopia e stato d'eccezione
http://www.italonobile.it/utopia%20e%20stato%20d'eccezione.htm
http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=622445

Il reddito di cittadinanza
http://www.crisieconflitti.it/public/Nobile1.pdf

Keynes da un punto di vista marxista

Appunti marxiani 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10



STORIA DEI NUMERI E DELLE CIFRE NUMERICHE
http://www.italonobile.it/genealogia%20della%20matematica.htm

La comunicazione nel linguaggio scientifico e la filosofia

 http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=614558



Lemmi Wikipedia da me integrati
Alexius Meinong
Bernard Bolzano
Storia dei numeri
Sistema di numerazione
Sistema di numerazione cinese
Sistema di numerazione maya


Il Capitale di Marx e altro
1 2  3  4  6  7  8  9
10  11  12  13  14  15  
16  17  18  19  20  21
22  23  24  25  26  27
28  29  30  31  32 

 

Dibattito su Emiliano Brancaccio
1 2 3

Quelli che la crisi l'avevano prevista

Cazzari Nobel

Le molte cazzate del Nobel cazzaro

 

DISCLAIMER (ATTENZIONE):
l'Autore dichiara di non essere
responsabile per i commenti
inseriti nei post. Eventuali
commenti dei lettori, lesivi
dell'immagine o dell'onorabilità
di persone terze non sono da
attribuirsi all'Autore, nemmeno se
il commento viene espresso
in forma anonima o criptata.







13 novembre 2007

Homer sum : gli osservatori dell'uomo. Un'occasione perduta ?

Nel 1799 fu costituita la Società degli Osservatori dell'Uomo per opera soprattutto di L.F.Jauffret, scienziato vicino all'ambiente di quegli illuministi che Napoleone chiamerà sprezzantemente "Ideologi". Jauffret voleva paragonare tra di loro i costumi, le abitudini e il linguaggio dei diversi popoli per stringere legami di conoscenza con essi. Era un tentativo di inserire la nascente scienza antropologica in un progetto scientifico nuovo, basato sulla comparazione tesa a studiare le differenze. La Società si poneva lo scopo di osservare l'uomo nella sua variabilità fisica, sociale, geografica, culturale. Essa si inseriva in un contesto già preparato dalla nascita dell'Istituto Nazionale che avrebbe dovuto studiare più estesamente le scienze sociali. 



La Società ebbe vita assai breve e fu sciolta nel 1805 per ragioni economiche, ma anche dal momento che Napoleone subordinava le scienze ad esigenze tecnocratiche e militari.
Questa fu forse un occasione perduta, dal momento che le discipline antropologiche per tutto l'Ottocento ripartiranno con la solita idea di glorificare per contrasto le moderne società industriali.
De Maistre da un polo opposto all'Illuminismo vedrà nel selvaggio il segno del peccato originale, la degenerazione dovuta alla Caduta. Questa tesi fu adottata dal vescovo Whately (tra l'altro un logico putroppo per la logica...) che teorizzò (guarda caso) che i selvaggi sarebbero potuti progredire solo con l'aiuto degli uomini della civiltà ottenuta per Grazia divina e contestava la tesi di Adam Smith per cui la divisione del lavoro si era verificata già in epoca primitiva.


12 novembre 2007

Valore e valore relativo in Marx

 

Ogni merce della quale si debba esprimere il valore è un oggetto d’uso di quantità data : 15 moggia di grano, cento libbre di caffè, Questa quantità data di merce contiene una determinata quantità di lavoro umano. La forma di valore dunque non deve esprimere solo valore in generale, ma valore determinato quantitativamente (grandezza di valore). Nel rapporto di valore della merce A con la merce B, no solo il genere abito viene qualitativamente equiparato al genere tela, ma ad una determinata quantità di tela viene equiparata una determinata quantità di abito. L’equivalenza venti braccia di tela = un abito, presuppone che in un abito sia incorporata esattamente tanta sostanza di valore quanto in venti braccia di tela, che cioè entrambe le quantità di merci costino la stessa quantità di lavoro, ossia tempo di lavoro della stessa misura. Il tempo di lavoro necessario per la produzione di venti braccia di tela o in un abito varia con ogni variazione della forza produttiva della tessitura o della sartoria. Se ad es., rimanendo costante il valore dell’abito, raddoppia il tempo di lavoro necessario per la produzione della tela, raddoppia il valore della tela e si dimezza il valore dell’abito espresso in termini di tela (es. 10 braccia di tela = 1 abito). Dunque il valore relativo della merce A (la tela), espresso nei termini della merce B (l’abito), varia in  rapporto diretto con il variare del valore della stessa merce A (espresso in ore di lavoro).

Se invece ad es. rimane fisso il valore della tela e raddoppia il tempo necessario per la produzione dell’abito, raddoppia il valore dell’abito e si dimezza il valore della tela espresso in termini di abito, per cui 20 braccia di tela = ½ abito. Dunque il valore relativo della merce A (la tela), espresso nei termini della merce B (l’abito), sale o scende in rapporto inverso alla variazione del valore (lavoro) della merce B. Dunque la stessa variazione di grandezza del valore relativo può sorgere da cause del tutto opposte (es. raddoppio del valore lavoro di una merce o dimezzamento del valore lavoro dell’altra).

Le quantità di lavoro necessarie alla produzione della tela e dell’abito possono variare simultaneamente, nella stessa direzione o in direzione contraria, in misura eguale o diversa (maggiore o minore). La loro variazione di valore viene più facilmente evidenziata se si comparano ad una merce il cui valore lavoro è rimasto costante. Se i valori  di tutte le merci salissero o cadessero simultaneamente e nella stessa proporzione, i loro valori relativi rimarrebbero inalterati. La loro variazione reale di valore (lavoro) si desumerebbe dal fatto che, nello stesso tempo di lavoro, si fornirebbe in generale una quantità di merci maggiore o minore di prima.

Dunque le variazioni reali della grandezza di valore non si rispecchiano né esaurientemente né inequivocabilmente nella loro espressione relativa, nella grandezza del valore relativo.



 

Con la tensione tra valore lavoro e valore relativo Marx sembra superare la dogmaticità della sua teoria del valore lavoro. Il concetto di valore relativo rappresenta il rapporto tra diversi tempi di produzione. E pare far sfumare quell’aspetto della teoria del valore lavoro di Marx che sembra legato inevitabilmente al lato della produzione e dell’offerta (sempre che questi concetti appartenenti a schemi categoriali diversi siano sovrapponibili). In tal caso quanto del ruolo della domanda nella formazione dei prezzi può essere assorbito dalle relazioni tra merci rispecchiate dal valore relativo ?


11 novembre 2007

Ciociole 9 (Il mondo visto da Crociuzzo e Addolorata)

Paraculismo democratico

Addolorata: “E’ stato ucciso un tifoso laziale…”
Crociuzzo: "Basta con questa barbarie, ci vuole più sicurezza…”
Addolorata: “Ma il colpo è partito da una pistola d’ordinanza…”
Crociuzzo :  “Massimo rispetto per il lavoro delle Forze dell’Ordine…”

Geni al lavoro

Addolorata : "Romena con la testa fracassata : si pensa ad un omicidio.."
Crociuzzo: "Ma ci va bene anche un asteroide di passaggio…. "

Tiro a segno

Addolorata : "Il killer del liceo finnico ha sparato 69 colpi prima di ammazzarsi..."
Crociuzzo: "Una mira di merda..."

Alibi preciso

Addolorata: "L'alibi di Patrick Lumumba è un professore svizzero..."
Crociuzzo: "Sull'orario non si potrà sbagliare...."


Questo ed altro su Minimi media


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. laziale tifoso polizia romena Finlandia Lumumba

permalink | inviato da pensatoio il 11/11/2007 alle 22:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


11 novembre 2007

Quando la scienza si applica all'arte...

 Addolorata: "L'arte di Renoir è dovuta all'artrite reumatoide..."




Crociuzzo: " Sì, e "l'Urlo" di Munch ad un gran cazzo nel culo...."


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Renoir Munch Gigi Proietti Tinto Brass

permalink | inviato da pensatoio il 11/11/2007 alle 13:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


10 novembre 2007

Parisi val bene una predica....

Giorni fa avevo criticato, forse un po' ingenerosamente, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, per l'uscita sulla necessità di altre trasferte all'Estero per i soldati Italiani. Non sapevo che Re Giorgio qualche giorno dopo si sarebbe superato mostrando tale generosità nei confronti di chi lo prende affettuosamente in giro. Infatti in occasione della giornata sulla lotta al cancro egli, dopo una generica equanime pippa sulla necessità di finanziare appunto la ricerca sul cancro, ha poi più concretamente detto che soldi non verranno dalle spese per la Difesa, ma che bisognerà mungere altre voci della spesa sociale, sicuramente più sprecone.



Del resto il governo di centro sinistra ha aumentato le spese per la Difesa, spese furbescamente nascoste tra diversi ministeri. Napolitano, ormai tutor del povero Parisi, ne ha così difeso brillantemente le ragioni e la Presidenza della Repubblica brandisce l'articolo 87 per menare l'articolo 11 della Costituzione.
E che dire ? Mo' per Re Giorgio ci vuole solo una bella guerra....Chi si offre ?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Napolitano Parisi Difesa cancro Costituzione

permalink | inviato da pensatoio il 10/11/2007 alle 8:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


8 novembre 2007

Georgia on my ass

Dopo che i sepolcri imbiancati avevano inneggiato alla rivoluzione delle rose la storia ha provveduto a gettare secchiate d'acqua gelata ai bollori degli ideologi pseudo-liberali. Il giornale dei padroni per indorare l'amara pillola di un governo autocratico filo-Usa, pubblica un articolo dove dice che la Georgia cresce al ritmo del 12%. Dunque nemmeno la democrazia può fermare la locomotiva. La realtà è che la rivoluzione delle rose si sta incartando nella contrapposizione (che vedrebbe Mosca pronta ad approfittarne) tra fazioni rivali entrambe caldeggiate da tychoon capitalisti e forse da apparati vari del governo americano (ovviamente i giornali dei padroni non si accorgono di tutto ciò): in tutto questo la democrazia è una mera foglia di fico



Nel frattempo come dice Astrit Dakli di motivi per protestare i georgiani ne hanno in quantità: i tre anni di presidenza Saakashvili hanno visto crescere il reddito, ma in misura anche maggiore i prezzi, per cui la grande maggioranza della popolazione continua ad essere tremendamente povera (basti pensare che come una tantum per alleggerire la tensione crescente il governo giorni fa ha deliberato di dare a tutte le famiglie povere 50 chili di farina e un bonus in denaro di una sessantina di euro). La gente ha visto con molto fastidio crescere a dismisura le spese militari, mentre le infrastrutture civili (rete elettrica e telefonica, riscaldamento, strade, ecc.) restavano in pessime condizioni; peggio ancora per quanto riguarda corruzione e criminalità, dove dei clan si sono semplicemente sostituiti ad altri.
Il tutto a dispetto del 12% di crescita del PIL
Più che di rivoluzione delle rose, si tratta di guerra delle rose, a meno che non si tratti di una manovra che tenda a demonizzare il contendente più debole (la Russia ) di una competizione imperialista per il Caucaso


6 novembre 2007

Marx e il valore come relazione

 

Tutto quello che ci diceva l’analisi del valore della merce ce lo dice ora la tela stessa, appena entrata in comunicazione con un’altra merce e cioè l’abito. Per dire che il lavoro nella sua qualità astratta di lavoro umano costituisce il suo proprio valore, essa dice che l’abito in quanto equivalente ad essa, cioè in quanto è valore, consiste dello stesso lavoro che la tela. Per dire che la sua oggettività sublime di valore è differente dal suo corpo di traliccio, essa dice che il valore ha l’aspetto di un abito e che quindi essa stessa, la tela, come cosa di valore assomiglia all’abito. Il verbo “valere” è un verbo comparativo (Parigi vale bene una Messa), così come pure il tedesco Wertsein.

Dunque mediante il rapporto di valore la forma naturale della merce B diventa forma di valore della merce A, ossia il corpo della merce B diventa lo specchio di valore della merce A. La merce A riferendosi alla merce B come corpo di valore, come materializzazione di lavoro umano fa del valore d’uso B materiale della sua espressione di valore. Il valore  della merce A, così espresso nel valore d’uso della merce B, ha la forma del valore relativo.

In un certo modo all’uomo succede come alla merce. Dal momento che l’uomo non viene al mondo con uno specchio, né da filosofo fichtiano (Io sono io) egli in un primo momento si rispecchia in un altro uomo. L’uomo Pietro si riferisce a se stesso come ad un uomo solo mediante la relazione all’uomo Paolo come proprio simile. Ma così anche Paolo in carne ed ossa, nella sua corporeità paolina, conta per lui come forma fenomenica del genus uomo.



 

 

Per Marx il valore è una relazione che è prima di tutto tra merci. Ciò è possibile in quanto le merci hanno una sostanza comune che è il lavoro. Il fatto che una merce sia misura di altra merce è la prima manifestazione della loro sostanza comune. Anche qui la metafora marxiana è bella ed illuminante : anche l’uomo cerca inizialmente di prendere consapevolezza di sé mediante l’altro uomo. Lo scambio che è in primo luogo una comparazione è l’analogo più povero del rapporto intersoggettivo, o meglio è un rapporto intersoggettivo povero e inconsapevole. Forse la transizione ad un altro modo di produzione è anche la storia di questa presa di consapevolezza.

 

 

 

 

 

 


5 novembre 2007

Ciociole 8 (Il mondo visto da Crociuzzo e Addolorata)

 Pakistan

Addolorata: " Stato d'emergenza in Pakistan..."
Crociuzzo: "Hanno rubato il toupè di Musharraf..."


Questione romana

Addolorata: "Per D'Alema non esiste una questione romena..."
Crociuzzo: "Oltre tutto la breccia dove la faremmo ? A Porta Portese ? "

Riforma delle pensioni

Addolorata: "Il folle di Guidonia era un ex-tiratore scelto in pensione..."
Crociuzzo: "Visto a voler allungare l'età lavorativa ? "

 

Questo ed altro su Minimimedia




permalink | inviato da pensatoio il 5/11/2007 alle 23:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


5 novembre 2007

Un solo singolo oggetto....

 E' più probabile che gli uomini riescano a scoprire metodi più facili e spediti per ottenere un qualsiasi oggetto quando tutta l'attenzione della loro mente è diretta ad un singolo oggetto che quando essa è dispersa tra una grande varietà di cose. Ma in conseguenza della divisione del lavoro, tutta l'attenzione di ognuno viene naturalmente diretta verso un solo oggetto molto semplice...
Gran parte delle macchine usate nelle manifatture in cui il lavoro è più suddiviso furono originariamente invenzione di operai comuni che addetti a qualche operazione semplicissima, volgevano naturalmente i pensieri alla ricerca di metodi di esecuzione più facili e spediti.



Questo passo da Adam Smith ci fa vedere come la divisione del lavoro, ulteriormente frammentata e parcellizzata dal modo di produzione capitalistico, riduce gli esseri umani a prospettive limitatissime sul mondo, ad esseri la cui percezione viene irregimentata e così il loro pensiero. Come polli da batteria essi producono un sapere che non sapranno sintetizzare e nemmeno forse comunicare. Come in una Torre di Babele essi vivranno ognuno il loro sogno particolare e non avranno neanche un mondo comune, una dimensione nella quale possano comunicare tra loro...I lavoratori sono le monadi di Leibniz, tra loro senza comunicazione e il cui rapporto è costituito solo da una monade superiore : l'occhio del padrone. Bisogna trovare forme di organizzazione, forme di sapere e di comunicazione del sapere che facciano saltare tale struttura.
Bisogna tagliare l'occhio del padrone.


4 novembre 2007

L'unità della nazione

Ci sono sostanzialmente due modi per compattare una nazione divisa e litigiosa come se fosse una balla di rifiuti.
Sono due modi che si possono sintetizzare nella maschia formula : "Penetrare e non lasciarsi penetrare"
L'uno è di cacciare gli stranieri dal proprio suolo ed è stato svolto in maniera tragica da Cavour e Garibaldi ed in maniera farsesca da Veltroni e Amato pochi giorni fa.
L'altro è quella di andare sull'altrui suolo ed è stata realizzato in maniera tragica da Benito Mussolini mentre la farsa ha avuto un inizio leggiero con il discorso di Giorgio Napolitano in occasione del 4 Novembre.
Memore forse di essere il figlio spurio (secondo una leggenda metropolitana) di Umberto II di Savoia e stanco di essere il guardiano del bidone vuoto (la Costituzione italiana), il  Presidente della Repubblica ha voluto dare il suo diuturno contributo ad una grande Intesa tra le forze politiche italiane di Centro, evocando le emergenze internazionali, soprattutto nel Medio Oriente, che ci devono trovare pronti anche militarmente (sempre per portare la pace) e che esigono finanziamenti ulteriori alla Difesa, magari già dalla prossima Finanziaria.
Il futuro ci dirà se questo era solo un discorso d'occasione degno dei migliori cortigiani o una dose di vaselina per propiziare il didietro popolare in nome della politica maschia della classe dirigente
O italiani, guardatevi dagli uomini calvi : hanno visto cadere i propri capelli uno ad uno, non avranno pietà dei vostri ragazzi....(almeno Berlusca si è fatto il trapianto)


Eia Eia Allah..Allah...


sfoglia     ottobre   <<  1 | 2 | 3 | 4  >>   dicembre
 

 rubriche

Diario
Filosofia
Politica
Articoli
deliri
Schegge
Ontologia
Epistemologia
Storia
Ermeneutica
Conto e racconto
Comunismo

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

italo nobile
Periecontologia
blog filosofia analitica
porta di massa (filosofia)
Crisieconflitti
Blog di crisieconflitti
Rescogitans
Spettegolando
Being and existence
Josiah Royce
filosoficonet
Russell on proposition
Wittgenstein against Russell
Landini on Russell
Kalam argument
Internet enciclopedy of philosophy
Sifa
swif
Moses
Grayling
Bas Van Fraassen
Gilbert Harman
Nordic journal of Philosophical logic
Paideia Project
Ousia
Diogene : filosofare oggi
formamentis
riflessioni
Articoli filosofici
Ancient Philosophy
Dialegesthai
Hegel in MIA
MIA . risorse filosofiche
Gesù e la storia
piergiorgio odifreddi
renato palmieri
Dizionario sanscrito
Lessico aramaico
Cultura indù
Lessico indiano
Mitologie
Egittologia
Archeogate
Popoli antichi
Antichi testi cristiani
Bibbia
Testi biblici e religiosi
Agiografia
Eresie
Critica della Bibbia
Psychomedia
Rabindranath Tagore
La Pietà di Michelangelo
Sapere
google
Wikipedia
Libri in commercio
google traduttore
libri su google
Emiliano Brancaccio
Libri in commercio2
Dispense
crisieconflittiblog
l'ernesto
Essere comunisti
manifesto
Liberazione
Proteo Vasapollo
Appello degli economisti
Krisis
Rivista del Manifesto
n+1
Temi marxisti
Ripensare Marx
Gianfranco La Grassa
Ripensare Marx 2
Costanzo Preve
CriticaMente
Mercati esplosivi
Intermarx
Archivio marxista
35 ore
Gianfranco Pala
Contraddizione
falcemartello
Comunisti internazionalisti
Comedonchisciotte
Che fare
Teoria critica libertaria
Bellaciao
Anarcocomunisti
Informationguerrilla
Scambio senza denaro
Chaos
Guerra globale
Peacelink
Altraeconomia
Brianza popolare
indymedia napoli
Partito comunista internazionale
Prometeo
Giano
Cervetto
Rivoluzione comunista
P.C.internazionale (sinistra)
Teoria e prassi
Contropiano
Mazzetti
mazzetti2
vis a vis
Rotta comunista
Erre
Indymedia lavoro
Il pane e le rose
Articoli neweconomy
Noam Chomsky
Malcom X economia
La Voce.info
Z-Anarchismo
Iura Gentium
Domenico Gallo
Articolo 21
ansa
Openpolis
Asca (agenzia stampa)
Repubblica
Corriere della Sera
Adnkronos
Agenzia giornalistica italiana
Il Foglio
Informazioni on line
Rapporto Amnesty
Governo italiano
Inail
Avvisatore Parlamento
Inps
Istat
Censis
Rete no-global
Greenpeace
Utopie
Associazione pro Cuba
Rassegna stampa
Rassegna sindacale
Lucio Manisco
Nonluoghi
Osservatorio Balcani
Comunisti italiani
Rifondazione
Peace reporter
Centroimpastato
Democrazia e legalità
Società civile
Beppe Grillo
Alternative
Un mondo possibile
Laboratori di società
Antiutilitarismo
Mediawatch
Megachip
Le monde diplomatique
Report
Forum Palestina
Il filo rosso
Il Dialogo
Giulietto Chiesa
Guerraepace
Namaste
NensVisco Bersani
Unità
Sinistri progetti
Socialpress
Cafebabel
Terreliberedallamafia
Maria Turchetto
Carta
Carmilla
Lettera internazionale
Jacopo Fo
Globalproject
Attac
Anarchivio
Resistenze
Micromegas
Sbilanciamoci
War news
Tobin tax
Un ponte per
Uruknet
Lettera 22
Rainews
Reti invisibili
Centomovimenti
Euronews
Nidil Cgil
Chain workers
Cani sciolti
Ivan Ingrilli (sanità)
Sanità mondiale
Almanacco dei misteri
Rapporto Amnesty
Diritto del lavoro
Atlante geopolitico
Criticamente
Disinformazione
istitutobrunoleoni
Statistiche Bankit
Debitopubblico
Economia politica
Rasegna stampa economia
Dizionario economia
Cnel
formazionelavoratori
Confcommercio
Affari esteri
Teocollectorborse
Businessonline
Linneo economia
Economia e società aperta
Statistiche annuario ferrarese
Eures
Cgil Lombardia
Fondazione Di Vittorio
Fai notizia
Luogo comune
Zoopolitico
ok notizie
Wikio
La mia notizia
Youtube
Technorati
Blog
Answers
La leva di Archimede
Eguaglianzaelibertà
Liberanimus
Link economici
campioni pugilato
All words (dizionari)
Babelfish traduttore
Dieta
Cucina 2 : Buonissimo
Calorie
Cucina
Primi piatti
Dieta 2
Last minute
Dica 33
Schede medicinali
Dizionario etimologico
Dizionari
E-testi
Foto da internet
Ferrovie dello Stato
La Gazzetta dello Sport
Incucina
Cucina napoletana
Tabelle nutrizionali
Altalex
Pagine bianche
Calcola inflazione e interessi
Film Tv
Fuoco
Studium
Amica Mia di Pigura
prc valdelsa
Siddhartino
Altromedia
Trashopolis
lotte operaie nel mondo
vulvia
Korvo Rosso
La tela di Penelope
Conteoliver
Mario
Cloroalclero
Fronesis
Il mondo di Galatea
Polpettine
Tisbe
Lameduck
aiuto
Daciavalent
Arabafenice
Batsceba
Pibua
Guevina
Vietato cliccare
Cattivomaestro
Khayyamsblog
Francesco Nardi
Alex321
Ciromonacella
Comicomix
Devarim
Raccoon
La grande crisi del 2009 (cronache)
Giornalettismo
Zio Antonio
Radioinsurgente
Garbo
Vita da St(r)agista
sonolaico
serafico
jonathan fanesi
Valhalla
Millenniumphoenix
gianfalcovignettista
occhidaorientale
Undine
Capemaster
Mimovo
antonio barbagallo
Nefeli
Secondoprotocollo
Nessunotocchisaddam
Pragmi
Rigitans
Alessandro
Formamentisblog
Corso di traduzione letteraria
Filosofia del web
Mediamente
Psicopolis
Blog cognitivismo
Dswelfare
Caffeeuropa
Stefano Borselli
Domenico De simone
Andrea Agostini
democrazia diretta
Finkelstein
Movisol
Società e conflitto
menoStato
Settantasette
la Cia
misteri e cospirazioni
Globalizzazione
Centroimpastato
Tugan Baranovsky
Wright su reddito garantito
Contro il lavoro
Assenteismo e operai
Auschwitz e il marxismo
Cestim migrazioni
Salute naturale
Signoraggio
Umanitànova
Crisi della liquidità
Cooperazione tra cervelli
La Grassa su Bettelheim
Marx e Lange
Gramsci e la globalizzazione
Marx e la crisi
Prc quinto Congresso
Lessico gramsciano
Il virus inventato
Lotte disoccupati francesi
Biospazio
Storia nonviolenza
Tax justice network
Marx e la crisi
Seminari della controra
Valori e prezzi
Veti Usa a risoluzioni Onu
Anarchici
Nuovi mondi media
Stele e cartigli egizi
Libro dei morti
Egitto
Egitto2
Egitto3
Egitto4
Egitto5
Storia delle Brigate Rosse
Guide di Dada net
Aljazira.it
Arab monitor
Il Giornale
Cultura cattolica
Il denaro
Aldo Pietro Ferrari
Asianews
Storia della birra
Storia contemporanea
Dossier Legge Biagi
Ateneonline

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom