.
Annunci online

  pensatoio passeggiate per digerire l'attuale fase storica
 
Diario
 


 

 

Sono marxista

 




Darfur Day

Annuncio Pubblicitario

gaza_black_ribbon






sotto la media l'Italia arranca, con questi media l'Italia crepa







  


        
Articoli di filosofia

Il futuro delle filosofie
http://www.italonobile.it/Il%20futuro%20delle%20filosofie.htm

L'argomentazione apagogica sulla verità in Vittorio Hosle
http://www.italonobile.it/Esiste%20verità.htm

Pensiero di Pensiero...
http://www.italonobile.it/pensiero%20di%20pensiero.htm

La teoria delle descrizioni definite di Bertrand Russell

La x è solo un segno ?

Dall'assenza del segno al segno dell'assenza

Dallo zero alla variabile


Frege e la negazione

Frege e l'esistenza

Senso e denotazione in G. Frege

Concetto e Oggetto in G. Frege

Frege e la logica

Frege e il pensiero

Concetto e rappresentazione in G.Frege

Funzione e concetto in G. Frege

Il senso e la denotazione dei concetti in Frege

La connessione dei concetti in Frege

Ontologia del virtuale
http://www.italonobile.it/Ontologia%20del%20virtuale.htm

L'eliminazione della metafisica di R. Carnap

Conoscenza e concetto in M. Schlick

Schlick e la possibilità di altre logiche

Tempo e spazio in Schlick

Schlick e le categorie kantiane

Apparenza e realtà in Schlick

Concetti e giudizi in Schlick

Analitico e sintetico in Schlick

Evidenza e percezione in Schlick

Giudizio e conoscenza in Schlick

Il reale secondo Schlick

La critica di Schlick all'intuizione

Definizioni e sistemi formali in Schlick

La logica in Schlick

La verificazione in Schlick

La verità in Schlick

Lo scetticismo nell'analisi secondo Schlick

Lo scopo della conoscenza in Schlick

Logico e psicologico in Schlick

L'unità di coscienza secondo Schlick

Schlick e la svolta della filosofia

Schlick e l'induzione

Matematica e realtà in Schlick


Alexius von Meinong e la teoria dell'oggetto


Bernard Bolzano e una logica per la matematica

Contenuto e oggetto in Kazimierz Twardowski

Jean Piaget e la conservazione delle quantità continue

L'attualità di Feyerabend

Sul Gesù storico
http://www.italonobile.it/La%20spartizione%20delle%20vesti.htm

La coscienza secondo Thomas Nagel
http://www.italonobile.it/la%20doppia%20vita%20del%20conte%20Dracula.htm

Filosofia e visione
http://www.italonobile.it/l'immagine%20della%20filosofia.htm
http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=614562

Ermeneutica della luce e dell'ombra
http://www.italonobile.it/all'ombra%20della%20luce.htm
http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=614557

Il test di Fantuzzing: mente e società
http://www.italonobile.it/Test%20di%20Fantuzzing.htm

Metafisica oggi
http://www.italonobile.it/metafisica.htm

La merce in Marx

Una teoria marxista della crisi : un primo livello di riflessione


Globalizzazione economica e giuridica
http://www.italonobile.it/globalizzazione.htm
http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=615609

Guerra, marxismo e nonviolenza
http://www.italonobile.it/Guerra,%20marxismo%20e%20non%20violenza.htm
http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=615613

Utopia e stato d'eccezione
http://www.italonobile.it/utopia%20e%20stato%20d'eccezione.htm
http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=622445

Il reddito di cittadinanza
http://www.crisieconflitti.it/public/Nobile1.pdf

Keynes da un punto di vista marxista

Appunti marxiani 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10



STORIA DEI NUMERI E DELLE CIFRE NUMERICHE
http://www.italonobile.it/genealogia%20della%20matematica.htm

La comunicazione nel linguaggio scientifico e la filosofia

 http://pensatoio.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=614558



Lemmi Wikipedia da me integrati
Alexius Meinong
Bernard Bolzano
Storia dei numeri
Sistema di numerazione
Sistema di numerazione cinese
Sistema di numerazione maya


Il Capitale di Marx e altro
1 2  3  4  6  7  8  9
10  11  12  13  14  15  
16  17  18  19  20  21
22  23  24  25  26  27
28  29  30  31  32 

 

Dibattito su Emiliano Brancaccio
1 2 3

Quelli che la crisi l'avevano prevista

Cazzari Nobel

Le molte cazzate del Nobel cazzaro

 

DISCLAIMER (ATTENZIONE):
l'Autore dichiara di non essere
responsabile per i commenti
inseriti nei post. Eventuali
commenti dei lettori, lesivi
dell'immagine o dell'onorabilità
di persone terze non sono da
attribuirsi all'Autore, nemmeno se
il commento viene espresso
in forma anonima o criptata.







11 settembre 2007

Tra la Scilla di Dacia e la Cariddi di KK

 

Al post ispiratomi da GG sulle vignette antislamiche hanno risposto due post, uno di Dacia Valent (e mi fa piacere che lo abbia fatto) ed uno di KK.

 

Dacia dice sostanzialmente questo : in Europa la satira è solo apparentemente rivolta a tutti, ma in realtà ha i suoi tabù (ad es. l’Olocausto). Inoltre le vignette antislamiche sono di cattivo gusto e tendono a umiliare la religione islamica, Si potrebbe pensare che queste vignette siano tollerabili solo in una situazione di reciprocità (dove ad es. lo stesso trattamento “satirico” sia riservato alla religione cristiana).

Non sono in disaccordo con Dacia, anche se per me si possono fare tranquillamente anche vignette sull’Olocausto e lo stesso KK ha dichiarato che secondo lui Irving non andava messo in galera. Ritengo comunque che le comunità islamiche facciano bene ad approfondire l’uso degli strumenti giuridici a disposizione per distinguere la satira dall’offesa, ma soprattutto a sperimentare in maniera consapevole e sistematica il tema del rapporto tra sé e coloro che non condividono il loro credo : a prescindere dalla doverosità di tale atteggiamento ritengo che possa essere un formidabile fattore di crescita, di cambiamento, di costruzione di un rapporto tra la propria tradizione e i tempi che sempre più velocemente si affastellano gli uni sugli altri. In maniera per niente spontanea il Cristianesimo ha dovuto confrontarsi con una concezione laica della politica e con il problema del rapporto tra religioni. Non si vede perché l’Islam (che già ha cominciato in alcune sue parti questo cammino anche se in maniera carsica) non debba continuarlo con forza e convinzione. Alla fine io mi auguro che domani le vignette siano giudicate solo sulla base della propria intelligenza evocatrice e scartate con indifferenza mediante l’uso di un criterio tutto estetico. Certo non si può pretendere dalle masse islamiche arrabbiate e frustrate un atteggiamento eccessivamente raffinato. Ma nell’Islam occidentale si può forse pretendere qualcosa di più che non il crogiolarsi nell’analfabetismo politico di ritorno o (ed è il caso dei più intelligenti) affaticarsi solo nella polemica con i più superficiali dei suoi interlocutori (si pensi ad es. ad Oriana Fallaci) 

 

KK pure ha fatto un post interessante, anche se inutilmente ornato dell’arroganza e della mancanza di rispetto di cui ha già dato vecchie ed abbondanti prove (c’è da dire naturalmente che Dacia tra un verbo e l’altro pure non le manda a  dire). Il suo argomento è più o meno questo : bisogna rispettare sempre le persone, ma tale obbligo non riguarda le idee e dunque è possibile sbeffeggiare la religione islamica (mentre nel caso dell’Olocausto l’antisemitismo voleva colpire non le idee, ma gli ebrei in carne ed ossa). Anzi (e KK cita un certo Bruckner) la critica dell’Islam è doverosa se si vuole rafforzare la componente moderata o laica interna alle stesse società islamiche.

Sul finale si può convenire anche se più che altro bisogna incoraggiare una capacità dell’Islam di rielaborare i propri contenuti. Confondere l’Islam con le sue ricadute politiche, oltre ad essere la spia di un errore di fondo (come si può criticare una religione, si devono attribuire responsabilità alle persone, ai governi e non alle idee) finisce per esacerbare situazioni già complesse e difficili da trattare. Tuttavia io credo che la satira si possa rivolgere anche alle persone (si pensi alla satira politica) soprattutto quando la personalizzazione (della politica, della cultura) viene incoraggiata ed enfatizzata. La satira è infatti proprio il termometro dell’ipertrofia della soggettività sia essa personale o culturale. D'altro lato nei commenti al post di KK bene fa Colico a fare notare che anche una satira sulle idee può comunque offendere la dignità di una persona o di una comunità. La vignetta in questione ad es. è offensiva, non tanto nei confronti di Maometto (basta un turbante ed una barba per raffigurarlo? ) quanto nei confronti del musulmano, che viene assimilato ad una bestia, dal momento che la sua religione difenderebbe diritti degli animali (quindi la critica alla religione può diventare offensiva per chi la pratica). Ma , nonostante questo (ed è questo che intendevo dire) le comunità musulmane devono praticare anche in questo caso la capacità di valutazione estetica degli stessi tentativi di offenderli ed umiliarli. Mentre è degradante sia per la libertà di espressione che per la difesa dei diritti di culto che una vignetta per quanto idiota venga ritirata grazie alle intimidazioni ed alla violenza sia pure solo accennata.

 

Insomma non si tratta di ribadire posizioni già precostituite, ma intravedere le linee più opportune di evoluzione e di maturazione per tutti gli attori in campo.

 

 

 

 


9 settembre 2007

Quintalombo e Pierone lo sbirro

 

 

Elezioni, elezioni, si presenta Piersilvio Pierpieroni e la redazione composta da comunisti vuole attaccare il candidato della Casa delle Libertà quinta colonna “Francesco Rutelli”.

Cosa dire su questa querelle sul Francesco Caruso della parrocchietta ?

1)      Non è stata una buona idea sovrapporre una votazione del genere a quella sulle elezioni dei componenti della Redazione. Il dibattito così si confonde e finisce per favorire lo stesso Piersilvio, che prenderà qualche voto in più. Non a caso egli sta facendo la parte della vittima.

2)      Pierpieroni è probabilmente un cattolico integralista omofobo, ma come molti appartenenti ad una religione del Libro, opera una dissimulazione mediante il metodo della doppia verità (schifo l’omosessuale,  e ossequio la presunta verità etica della mia presunta religione,  ma formalmente ne rispetto i diritti e magari ci provo a metterlo in difficoltà con altri strumenti senza rivelare direttamente i miei sentimenti di ostilità, es. opponendomi ai Pacs, ai Dico etc etc)

3)      Non  c’è nelle parti dell’Opera Omnia di Pierpieroni evidenziate da Sostieneproudhon una vera e propria professione di omofobia : c’è una critica a quella che si definisce “autoghettizzazione” dei gay (critica legittima), mentre c’è un passo in cui dice che alla fine l’unica discriminazione sui gay è quella che i gay fanno a se stessi : negare ora che i gay siano discriminati (al di fuori che  da se stessi) può essere un segno di perfetta imbecillità, ma la perfetta imbecillità non è un motivo di espulsione da Kilombo . Un indizio più pesante del razzismo di Pierpieroni è invece questa frase : “I rom infatti sono un problema anche in Romania, visto che non hanno voglia di accettare alcuna legge, non sono predisposti al lavoro e considerano l’accattonaggio - e quindi lo sfruttamento dei loro figli - come dovere alla contribuzione domestica.” Il fatto che Pieroni abbia attribuito certe proprietà negative all’intera categoria e non magari anche alla maggior parte dei rom, è questo sì un segno di razzismo. Qui forse Pierpieroni non è riuscito a dissimulare la sua algida cattiveria e il carattere renitente dei suoi pregiudizi . Per questo motivo mi riservo di riflettere ancora sul fatto se devo o non devo votare a favore dell’espulsione di Pierpieroni dall’aggregatore (ma dai…ce lo teniamo)

4)      Comunque polemizzare su tali questioni è già una sconfitta per Kilombo : in realtà il dibattito serrato su Pierpieroni è il segno delle solleticature gossippare più che la sensibilità alla questione dei diritti o della libertà di parola. Se non fosse così, sul caso Ricca ad es. sarebbe crollato l’aggregatore mentre invece quasi tutti (me compreso) se ne sono strafregati. Siamo vittima delle dinamiche di gruppo con la dialettica di esclusione/inclusione e questo solletica la nostra morbosità. Non a caso Pierpieroni già fa da qualche giorno la sua sfilatina modello San Sebastiano ignudo e trafitto (“Quello di Elfobruno è un colpo basso, viscido e grossolano” ..ma di che parli stellina ?)

5)      Infine il tentativo di Titollo di stimolare un dibattito su cosa sia Kilombo : è troppo presto per pensare che Kilombo ispiri la politica. Il confronto sin qui fatto in questi anni non ha generato linee di ricerca né proposte politiche di un certo respiro. Siamo rimasti ad inseguire la quotidianità, a difendere il nostro orto, a mostrare più acutezza che profondità. Chi prova a far politica si presta a fare la ruota del carro di demagogie opportunistiche come quelle di Capezzone. Kilombo è ancora un aggregatore e ci vorrà molto tempo perché sia un soggetto politico serio,  a meno che non voglia fare tentativi velleitari.

6)      E’ troppo tardi perché Kilombo si liberi della coalizione di centrosinistra che lo ha accompagnato sin dalla sua prima crescita. Se si andasse ad un governo che escluda le sinistre radicali (come si augurano Mastella e Pierpieroni) io e te Titò, che ce dovremmo dì ? Penso che turandoti il naso e arricciando il baffino sempre con Pierpieroni dovresti parlare. E Kilombo sarebbe in pericolo a meno che non si parli più di politica spicciola e si affrontino tematiche volutamente di lungo periodo.

7)      Il centrosinistra ha una serie di differenze interne che attraversano trasversalmente tutti gli schieramenti  (sinistra anticapitalista, sinistra socialdemocratica e sinistra liberal ; laici e credenti; filosionisti e antisionisti; ambientalisti e sviluppisti, garantisti e giustizialisti) e dobbiamo trovare dei metodi di convivenza, di dialogo, di sintesi

8)      Perciò sentite a me, teniamo larghi i confini del centrosinistra, e teniamoci anche Pierpieroni. E’ vero, sembrava piccino ed invece era un nano. Ma mettiamo che in casa tieni un cane per alcuni mesi, puoi portarlo sull’autostrada solo perché non ha il pedigree ? Al massimo lo chiamiamo come fa la figlia di Abatantuono nello spot su Alice : Pierpieroni BAU.

 

 


7 settembre 2007

Chi si offende...è fetente

 



























Abbiamo pubblicato una vignetta che prende un po' Maometto alla berlina....
Visto che l'Islam vuole giustamente diffondersi in Europa, beh è giusto dargli il benvenuto....
Cari amici che dimostrate contro queste vignette, ricordate che la parola è bella proprio perchè consente di opporsi a qualcuno senza ammazzarlo.
Abituatevi ad essere presi anche in giro. Qui tocca un po' a tutti.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. europa islam vignette maometto

permalink | inviato da pensatoio il 7/9/2007 alle 22:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (43) | Versione per la stampa


7 settembre 2007

E se lo dice lui....(3)

 

Tra i popoli selvaggi di cacciatori e pescatori, ogni individuo abile al lavoro è più o meno occupato in un lavoro utile e cerca di procurare meglio che può i mezzi di sussistenza e di comodo per se stesso e per coloro della sua famiglia che non possono farlo. Quei popoli sono tuttavia in tal miseria da essere talvolta costretti a sopprimere direttamente i loro vecchi ed i loro bambini. 



Al contrario, tra le nazioni civili e prospere, sebbene un gran numero di persone non lavori affatto, il prodotto di tutto il lavoro della società è tuttavia così grande che tutti ne sono spesso abbondantemente provvisti…”


(Adam Smith)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Adam Smith lavoro ricchezza produzione

permalink | inviato da pensatoio il 7/9/2007 alle 7:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa


6 settembre 2007

Bobbitt-economy

Veltroni : "Bisogna tagliare le tasse..."
Padoa-Schioppa : "Prima bisogna tagliare la spesa..."

Crociuzzo: "Mi sa che qui ci tagliano il pisello...."


6 settembre 2007

Obiezione di coscienza

George Clooney : "Sorry Water, non volevo danneggiarti..."
Water Veltroni : "Non è colpa vostra Padre George, lo dica al Santo Padre..."
George Clooney : " ?! ...ehm...No agreement, no democratic Party ? "
Water Veltroni : "Ah, sei tu...ammazza merica'...l'ibrido chimera è saltato..."
George Clooney : "Perchè mai...sembrava andare tutto bene...il mio sperma è di ottima qualità..."


Water Veltroni : "Andava tutto bene, ma proprio mentre lo spermatozzzooo diessino-liberal stava aaaammmm...a ghermì l'ovocita cattolico democratico..."
George Clooney : "Beh...non farmi stare in ansia..."
img210/8414/binetti1ac9.jpg
Water Veltroni :"....che il cilicio della Binetti lo ha tranciato di netto in due parti..."


5 settembre 2007

Marx, Smith e la determinazione del valore

 

Marx dice che Smith scambia la determinazione del valore mediante la quantità di lavoro spesa nella produzione della merce, con la determinazione dei valori delle merci mediante il valore del lavoro e di conseguenza cerca di dimostrare che identiche quantità di lavoro hanno sempre lo stesso valore. D’altra parte egli intuisce che il lavoro, in quanto si rappresenta nel valore delle merci, conta solo come dispendio di forza-lavoro, ma poi torna a concepire questo dispendio solo come sacrificio di riposo, libertà e felicità e non come attività normale di esseri viventi. Certo ha in mente il salariato moderno.

Il lavoro che produce valori d’uso ed è determinato qualitativamente si chiama work, mentre il lavoro che produce valore e viene misurato solo quantitativamente si chiama labour, in opposizione a work

 



Il valore del lavoro non esiste per Marx ? Forse perché il lavoro è una sorta di unità di misura che non può essere a sua volta misurata ? Quello che Smith chiama il valore del lavoro è il valore della riproduzione della forza-lavoro ?

Per Marx, la concezione della naturalità dell’uomo come intesa come ozio è una visione rovesciata e determinata dal carattere alienato del lavoro salariato ?

Da ciò la scissione tra work e labour ?

Work si potrebbe definire un sinonimo del greco ergon (opera, funzione), labour un sinonimo del latino labor (fatica, dolore), per cui si potrebbe dire che quello che potrebbe essere work è al momento ancora labour


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lavoro marx work labour valore labor

permalink | inviato da pensatoio il 5/9/2007 alle 2:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (29) | Versione per la stampa


5 settembre 2007

Questua molesta

Crociuzzo carabiniere : "Finalmente ti abbiamo beccato ! "


Mastella : "Ma io solo un ministero avevo chiesto..."


2 settembre 2007

Seguirà buffet...

Spartacus : "Dobbiamo combattere per liberarci dalla schiavitù dei Romani..."



Enrico Letta : "Mi sembra esagerato, non sarebbe meglio, che so, un bel convegno ? "


sfoglia     agosto   <<  1 | 2 | 3  >>   ottobre
 

 rubriche

Diario
Filosofia
Politica
Articoli
deliri
Schegge
Ontologia
Epistemologia
Storia
Ermeneutica
Conto e racconto
Comunismo

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

italo nobile
Periecontologia
blog filosofia analitica
porta di massa (filosofia)
Crisieconflitti
Blog di crisieconflitti
Rescogitans
Spettegolando
Being and existence
Josiah Royce
filosoficonet
Russell on proposition
Wittgenstein against Russell
Landini on Russell
Kalam argument
Internet enciclopedy of philosophy
Sifa
swif
Moses
Grayling
Bas Van Fraassen
Gilbert Harman
Nordic journal of Philosophical logic
Paideia Project
Ousia
Diogene : filosofare oggi
formamentis
riflessioni
Articoli filosofici
Ancient Philosophy
Dialegesthai
Hegel in MIA
MIA . risorse filosofiche
Gesù e la storia
piergiorgio odifreddi
renato palmieri
Dizionario sanscrito
Lessico aramaico
Cultura indù
Lessico indiano
Mitologie
Egittologia
Archeogate
Popoli antichi
Antichi testi cristiani
Bibbia
Testi biblici e religiosi
Agiografia
Eresie
Critica della Bibbia
Psychomedia
Rabindranath Tagore
La Pietà di Michelangelo
Sapere
google
Wikipedia
Libri in commercio
google traduttore
libri su google
Emiliano Brancaccio
Libri in commercio2
Dispense
crisieconflittiblog
l'ernesto
Essere comunisti
manifesto
Liberazione
Proteo Vasapollo
Appello degli economisti
Krisis
Rivista del Manifesto
n+1
Temi marxisti
Ripensare Marx
Gianfranco La Grassa
Ripensare Marx 2
Costanzo Preve
CriticaMente
Mercati esplosivi
Intermarx
Archivio marxista
35 ore
Gianfranco Pala
Contraddizione
falcemartello
Comunisti internazionalisti
Comedonchisciotte
Che fare
Teoria critica libertaria
Bellaciao
Anarcocomunisti
Informationguerrilla
Scambio senza denaro
Chaos
Guerra globale
Peacelink
Altraeconomia
Brianza popolare
indymedia napoli
Partito comunista internazionale
Prometeo
Giano
Cervetto
Rivoluzione comunista
P.C.internazionale (sinistra)
Teoria e prassi
Contropiano
Mazzetti
mazzetti2
vis a vis
Rotta comunista
Erre
Indymedia lavoro
Il pane e le rose
Articoli neweconomy
Noam Chomsky
Malcom X economia
La Voce.info
Z-Anarchismo
Iura Gentium
Domenico Gallo
Articolo 21
ansa
Openpolis
Asca (agenzia stampa)
Repubblica
Corriere della Sera
Adnkronos
Agenzia giornalistica italiana
Il Foglio
Informazioni on line
Rapporto Amnesty
Governo italiano
Inail
Avvisatore Parlamento
Inps
Istat
Censis
Rete no-global
Greenpeace
Utopie
Associazione pro Cuba
Rassegna stampa
Rassegna sindacale
Lucio Manisco
Nonluoghi
Osservatorio Balcani
Comunisti italiani
Rifondazione
Peace reporter
Centroimpastato
Democrazia e legalità
Società civile
Beppe Grillo
Alternative
Un mondo possibile
Laboratori di società
Antiutilitarismo
Mediawatch
Megachip
Le monde diplomatique
Report
Forum Palestina
Il filo rosso
Il Dialogo
Giulietto Chiesa
Guerraepace
Namaste
NensVisco Bersani
Unità
Sinistri progetti
Socialpress
Cafebabel
Terreliberedallamafia
Maria Turchetto
Carta
Carmilla
Lettera internazionale
Jacopo Fo
Globalproject
Attac
Anarchivio
Resistenze
Micromegas
Sbilanciamoci
War news
Tobin tax
Un ponte per
Uruknet
Lettera 22
Rainews
Reti invisibili
Centomovimenti
Euronews
Nidil Cgil
Chain workers
Cani sciolti
Ivan Ingrilli (sanità)
Sanità mondiale
Almanacco dei misteri
Rapporto Amnesty
Diritto del lavoro
Atlante geopolitico
Criticamente
Disinformazione
istitutobrunoleoni
Statistiche Bankit
Debitopubblico
Economia politica
Rasegna stampa economia
Dizionario economia
Cnel
formazionelavoratori
Confcommercio
Affari esteri
Teocollectorborse
Businessonline
Linneo economia
Economia e società aperta
Statistiche annuario ferrarese
Eures
Cgil Lombardia
Fondazione Di Vittorio
Fai notizia
Luogo comune
Zoopolitico
ok notizie
Wikio
La mia notizia
Youtube
Technorati
Blog
Answers
La leva di Archimede
Eguaglianzaelibertà
Liberanimus
Link economici
campioni pugilato
All words (dizionari)
Babelfish traduttore
Dieta
Cucina 2 : Buonissimo
Calorie
Cucina
Primi piatti
Dieta 2
Last minute
Dica 33
Schede medicinali
Dizionario etimologico
Dizionari
E-testi
Foto da internet
Ferrovie dello Stato
La Gazzetta dello Sport
Incucina
Cucina napoletana
Tabelle nutrizionali
Altalex
Pagine bianche
Calcola inflazione e interessi
Film Tv
Fuoco
Studium
Amica Mia di Pigura
prc valdelsa
Siddhartino
Altromedia
Trashopolis
lotte operaie nel mondo
vulvia
Korvo Rosso
La tela di Penelope
Conteoliver
Mario
Cloroalclero
Fronesis
Il mondo di Galatea
Polpettine
Tisbe
Lameduck
aiuto
Daciavalent
Arabafenice
Batsceba
Pibua
Guevina
Vietato cliccare
Cattivomaestro
Khayyamsblog
Francesco Nardi
Alex321
Ciromonacella
Comicomix
Devarim
Raccoon
La grande crisi del 2009 (cronache)
Giornalettismo
Zio Antonio
Radioinsurgente
Garbo
Vita da St(r)agista
sonolaico
serafico
jonathan fanesi
Valhalla
Millenniumphoenix
gianfalcovignettista
occhidaorientale
Undine
Capemaster
Mimovo
antonio barbagallo
Nefeli
Secondoprotocollo
Nessunotocchisaddam
Pragmi
Rigitans
Alessandro
Formamentisblog
Corso di traduzione letteraria
Filosofia del web
Mediamente
Psicopolis
Blog cognitivismo
Dswelfare
Caffeeuropa
Stefano Borselli
Domenico De simone
Andrea Agostini
democrazia diretta
Finkelstein
Movisol
Società e conflitto
menoStato
Settantasette
la Cia
misteri e cospirazioni
Globalizzazione
Centroimpastato
Tugan Baranovsky
Wright su reddito garantito
Contro il lavoro
Assenteismo e operai
Auschwitz e il marxismo
Cestim migrazioni
Salute naturale
Signoraggio
Umanitànova
Crisi della liquidità
Cooperazione tra cervelli
La Grassa su Bettelheim
Marx e Lange
Gramsci e la globalizzazione
Marx e la crisi
Prc quinto Congresso
Lessico gramsciano
Il virus inventato
Lotte disoccupati francesi
Biospazio
Storia nonviolenza
Tax justice network
Marx e la crisi
Seminari della controra
Valori e prezzi
Veti Usa a risoluzioni Onu
Anarchici
Nuovi mondi media
Stele e cartigli egizi
Libro dei morti
Egitto
Egitto2
Egitto3
Egitto4
Egitto5
Storia delle Brigate Rosse
Guide di Dada net
Aljazira.it
Arab monitor
Il Giornale
Cultura cattolica
Il denaro
Aldo Pietro Ferrari
Asianews
Storia della birra
Storia contemporanea
Dossier Legge Biagi
Ateneonline

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom