Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Marx e la merce

Per Marx la merce è un oggetto esterno che viene considerato tale (cioè merce) nella misura in cui esso soddisfa dei bisogni umani e la cui natura è a tal proposito irrilevante.
Ogni cosa utile è un complesso di molte qualità (Locke e Berkeley) e può essere utile da diversi lati (
Leibniz). E' opera della storia la progressiva scoperta di questi diversi lati e quindi dei molteplici modi di usare le cose. (Hegel e lo storicismo).




Ad es. la proprietà della calamita di attrarre il ferro divenne utile solo quando, per suo mezzo, fu scoperta la polarità magnetica.
Come pure è opera della storia la selezione delle unità di misura della quantità delle merci e delle cose.
Le differenze delle misure delle merci sorgono in parte dalla differente natura degli oggetti da misurare, in parte da
convenzioni sociali.

Pubblicato il 24/4/2007 alle 18.51 nella rubrica Comunismo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web