Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Year of 44 cats : Un sire inimitabile

Nel 1963 (The year of the cat)
siamo nati a distanza di pochi giorni Cima ed io.
Cima oggi festeggia il suo compleanno
ed io voglio pubblicizzarlo dall'alto dei tetti.
Ci definiamo gli Asvin, ma siamo molto diversi.
Lui è un riferimento per me.
Spesso ho guardato lui per diventare un ometto per bene.
Sin da quando ci siamo visti per la prima volta, nel salone di un'azienda
dove io beatamente ciondolavo con le mani in tasca e lui mi faceva notare
che era "increscioso" (è l'aggettivo più negativo che può usare,
tipo il "biricchino ! " che Macario  dice con evidente sforzo all'invito di Totò
ad insultare un Nino Taranto morto apparente ) perchè davo l'impressione
di non fare niente. Cima scoprì poi con raccapriccio che io ero nato
per non fare effettivamente un cazzo.
Non me lo ha perdonato, ma mi vuole bene lo stesso.
Ed io questo suo bene me lo spalmo sul pane di nascosto.
Cima è misurato, come io sono scomposto.
Ed io guardo spesso i suoi movimenti, cercando di carpire
il segreto del calibro, ma non mi riesce mai.
Quando abbiamo viaggiato insieme le sue valigie erano
un capolavoro topologico, mentre le mie sembravano
buffet assediati da accattoni.
E più gentilmente egli cerca di spiegarmi come si fa, più io lo ascolto
con lo sguardo del lotofago.
Eppure mi ha fatto conoscere Ricky Gianco  ed Elio e le storie tese,
mi ha scarrozzato a destra e a manca come un pacco non automunito,
ha pazientemente guidato di notte mentre gli tenevo compagnia
ronfando al posto del navigatore.
Gli ho promesso che quando saremo vecchi sarò io  a scarrozzarlo
ma lui sa che io non saprò mai guidare un' auto.
Egli ammira la quantità delle idee affastellate nella mia testa
ma tace discreto sull'ordine in cui sono inserite.
Il Cima è la mia idea platonica : nell'Iperuranio sono come lui,
ma in questa valle di lacrime cerco di seguirlo sbuffando e oscillando
come Sancio Panza segue Chisciotte.
Non crediate che sia un tipo noioso però. Basta andare sul suo sito
per guardarlo con gli occhi di sua moglie.
E scoprite tutt'altro Cima.
Anni fa scrissi solennemente i motivi per cui il mondo andava a destra.
Lui ed un nostro comune amico mi risposero con un'acutezza
cui nemmeno KK potrebbe ambire
Il titolo del loro papiello era "Nu' poco pure o' grammofono..."
e la firma era "Los dos cojones" 
Immaginatevi il ripieno.
Un ultimo episodio a dimostrazione che cerco sempre invano di imitare
l'inimitabile :
eravamo a Paestum, ospiti di amici.
La sera sull'altalena a fare "Dum dee dum..." come Superpippo.
Ad un certo punto il Cima si mette la mano alla fronte e dice:
"Che scemo che sono stato..."
"Perchè ?" Rispondo io.
"Ho dimenticato il costume sulla parete della doccia..."
Lo guardo rassegnato e dico : " E pienz' quant' so' strunz' io..."
(considera quanto sono stronzo io...)
"E perchè ? " Mi fa lui.
"Perchè ho visto il tuo costume sulla parete della doccia
e sicuro che quel che fai tu è fatto bene
ho pensato di lasciare anche il mio costume là..."

Cosa non si fa per emulare il Cima....

Pubblicato il 24/5/2007 alle 22.47 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web