Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Estremisti di centro

Il protagonismo del senatore De Gregorio riguardo ai casi Speciale e Pollari, fa pensare che in Italia l'estremismo di sinistra e di destra sono stati più che altro specchietti per le allodole.
Niente più che l'estremismo di centro ha rivoltato questo paese come un calzino, pur di farlo rimanere identico a quanto era prima.
Si pensi a Cossiga che aprendo al neonato Pds cominciò a picconare la Prima Repubblica e a far retrocedere il vecchio Andreotti sul trespolo del pappagallo
Con Cossiga furono perdonate tutte le stragi in nome dei superiori interessi della patria.
        
Passiamo a Di Pietro che la Prima Repubblica la ha affondata definitivamente per poi candidarsi in un partito i cui eletti dopo un poco se ne vanno misteriosamente dall'altra parte dell'emiciclo.
Non dimentichiamoci di Dini che in nome di superiori interessi della finanza sovranazionale garantisce un colpo a destra ed una a sinistra, in modo che qualsiasi governo sia sempre debole quando cerca di rispettare il mandato elettorale.
Infine De Gregorio, portavoce dei corpi separati della Stato, homo sovieticus, un quadrato 4x4 che lombrosianamente sembra essere il facsimile del faccendiere o dell'oscuro burocrate.
Lo vedremo presto ministro questo intraprendente signore...
Nel frattempo Pollari dice di essere disposto a parlare con lo stesso tono di chi, parlando con Tizio, manda un messaggio a Caio. Ma Caio chi è ?
Credo di saperlo : presto, dopo Berlusconi, sarà Fassino a dire "Pieno rispetto al ruolo della magistratura nell'ambito delle istituzioni della nostra Repubblica..e altresì piena fiducia nei nostri servizi e nella riconosciuta professionalità e buona fede del Dottor Pollari..."
In questo modo si cercherà nuovamente di trovare una scialuppa di salvataggio....

Pubblicato il 8/7/2007 alle 19.25 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web