Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Marx : lavoro e natura

I valori d'uso (i corpi delle merci) sono combinazioni di due elementi : materia naturale e lavoro.
Se si detrae la somma complessiva dei lavori utili, rimane sempre un substrato materiale che è dato per natura, senza contributo umano nella sua produzione. L'uomo può solo operare come la natura stessa, cioè unicamente modificando le forme dei materiali. In questo stesso lavoro di formazione, l'uomo è costantemente assistito da forze naturali.
Quindi il lavoro non è l'unica fonte dei valori d'uso che produce della ricchezza naturale.

Marx qui nel suo aristotelismo, rifiuta ogni interpretazione idealistica della storia e della società.
Il lavoro non è un assoluto, ma qualcosa che parte da un dato naturale e lo trasforma in maniera tutt'altro che arbitraria. La Natura è storia, ma anche la Storia è Natura.
La Prassi umana non è un che di spirituale, ma ha i suoi limiti, la sua determinazione.
E' questo limite non è esteriore, ma immanente alla prassi stessa.

Pubblicato il 16/7/2007 alle 2.59 nella rubrica Comunismo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web