Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

E se lo dice lui....

 Raramente si sente parlare di intese tra datori, ma frequentemente di quelle tra lavoratori. Ma chiunque desuma da questo che i datori si coalizzano raramente, è altrettanto ignorante delle cose del mondo quanto di questa materia. I datori sono sempre ed ovunque in una specie di tacita ma costante ed uniforme intesa a non aumentare i salari del lavoro al di sopra del loro saggio corrente.....Raramente sentiamo parlare di queste intese, perchè esse costituiscono lo stato normale, cui nessuno presta mai attenzione. Pure i datori formano talvolta particolari coalizioni al fine di ridurre i salari anche al di sotto di questo saggio. Queste sono condotte col massimo silenzio e segretezza, fino al momento dell'esecuzione, e quando i lavoratori cedono, come fanno talvolta, senza resistenza sebbene ne soffrano gravemente, la gente non se ne cura.
A tali intese tuttavia si oppongono frequentemente coalizioni difensive contrarie dei lavoratori.....
Per raggiungere una decisione sollecita essi ricorrono sempre ai metodi più chiassosi e talvolta alla violenza ed all'oltraggio più spregiudicati.....
In queste occasioni i datori sono dal canto loro non meno chiassosi e non cessano di domandare ad alta voce l'assistenza della magistratura e l'esecuzione rigorosa di quelle leggi che sono state promulgate con severità contro le coalizioni di servitori, lavoranti e giornalieri.

(Adam Smith)



A volte gli ideologi del capitalismo di qualche secolo fa sono meno ipocriti di alcuni riformisti del giorno d'oggi, i quali deridono chi parla di complotti e si chiedono a cosa serva il sindacato. 

Pubblicato il 26/7/2007 alle 17.31 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web