Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Siamo una vetrina : post dal tono basso (dato l'oggetto)

 I retroscena sulla vicenda di Kilombo Slow mi smentiscono. Nel post precedente ho detto che il tempo liberato potrebbe essere un'occasione per fare politica. Vedendo che la politica la si fa sempre in maniera immorale, e cioè con stili, finalità e modalità vetuste e obsolete, e non con quella prospettiva moderna e raffinata che è il disinteresse, penso che il tempo liberato può essere meglio impiegato andando al cesso con una bella rivista pornografica patinata.
Kilombo è una vetrina, ma non perchè ci vogliamo esibire, ma perchè in vetrina (come le puttane ad Amsterdam) possiamo muoverci poco, e muovendoci poco non inzaccheriamo qua e là con i nostri escrementi, ma dobbiamo convivere con essi in uno spazio ristretto. Quindi ci parliamo addosso, chi vuole venire a vedere viene e tutto si consuma in casa, i rifiuti non si esportano e si è ecologicamente compatibili.



Il guaio è che si vuole fare politica usando Kilombo. Ci si adagia sulla tesi che il mezzo è il messaggio e vogliamo cavalcare l'onda a prescindere dal contenuto che immettiamo. Grillo ha avuto un successo iniziale non grazie allo strumento blog, ma grazie alle sue passate denunce. Su Adinolfi stendiamo un pietoso telone da circo : un giorno sarà un deputato, vecchio come tutti gli altri. Il blog è uno spazio con cui comunichiamo a caldo (forse prima a noi stessi) i risultati delle nostre riflessioni e del nostro sentire. Le visite ricevute sono un sintomo di interesse, ma anche di affetto e di umana cortesia. Questo è un piccolo tesoro, che serve soprattutto a noi stessi, per coltivare la nostra umanità.
Non sono pronto per la politica attiva. Ma soprattutto non siamo pronti per la politica attiva. Forse il po' di dibattito nei commenti ai nostri post sarà il brodo primordiale per un fare politica che oggi non sappiamo nemmeno immaginare. La fretta che però intravedo nel fare di Kilombo un soggetto politico e nei piccoli giochi da amici e da amici degli amici che si fanno, mi lascia francamente perplesso. Non rinnoviamo la politica facendo così. Ci sono professionisti di ben altra stoffa che hanno già saturato questa fetta di mercato e costoro siedono giustamente in Parlamento.
Questa fretta è molto simile all'uscire di casa senza aver usato il bidet : si sarà belli quando si vuole, ma passato mezzogiorno si sente comunque un leggero tanfiglio di baccalà
Kilombo slow sarà un' altra vetrina : fate entrare nella redazione chiunque lo chieda. Non vi irrigidite : quando lo si fa, ci si crede cazzuti, ma il più delle volte si è solo stronzi

Pubblicato il 26/10/2007 alle 23.50 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web