Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Rifondazione non può fare di più

Rispetto il tormento interno di Rifondazione. I suoi errori sono più lontani nel tempo e nella fase attuale è difficile fare di meglio. Io da tempi non sospetti sostengo l'esigenza di costituire un nuovo soggetto politico comunista, dal momento che Rifondazione non può e non vuole portare più avanti il programma di ricerca e di prassi comunista. Questo nuovo partito comunista dovrà basarsi sul lavoro sul territorio, consolidare la sua base sociale e cominciare lentamente e molecolarmente a costituire la base sociale di una possibile trasformazione. Tuttavia nella situazione data la scelta di far cadere il governo Prodi  deve essere attentamente soppesata, perchè non tutti gli scenari sono uguali. Rifondazione ha fatto bene ad accettare il protocollo così come è stato partorito dal governo e dovrà pazientemente aspettare che questo protocollo venga trasformato in legge e dia luogo ai suoi effetti, quali quelli di fare andare in pensione quei lavoratori che con lo scalone della legge Maroni sarebbero andati in pensione tra qualche anno.
Solo dopo che questo si sarà avverato si dovrà effettuare una scelta. E questa scelta va fatta dopo l'analisi degli scenari possibili : quale sarà lo scenario macroeconomico ? La crisi dei subprime farà sentire i suoi effetti ? Il governo Prodi ha i presupposti per continuare a governare così com'è ? Bisognerà elaborare in chiarezza e verità un nuovo programma con coloro che hanno in pugno questa maggioranza (Dini, Mastella, Di Pietro) e a cui non fa specie se il centro destra va al potere ? O bisogna far finta che il programma di governo sia sempre lo stesso e cercare a forza di spintarelle di farlo rispettare ? Bisogna accettare l'allungamento di questa maggioranza al centro e sperare di incidere un pochino anche in essa o bisogna mollare ? E se si molla, lo si deve fare a condizione che si vada a nuove elezioni o bisogna accettare che si faccia una sorta di grande coalizione in salsa italiana ? Tra le tante teste del drago di destra, il  maggior nemico oggi è sempre Berlusconi o è Walter Veltroni ?



Questo deve chiedersi Rifondazione, mentre si va a fondere dopo dimagrimento nella Cosa Rossa e mentre molti di noi non rinnoveranno la tessera. Questo deve chiedersi, perchè ormai non può chiedersi più niente. Il comunismo, di nuovo spettro, veleggia più leggero e diafano verso altri lidi.
Ci saranno molte ragioni materiali perchè acquisti corpo molto presto.

Pubblicato il 28/11/2007 alle 17.48 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web