Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Never mind, Never matter: Alcmeone di Crotone

 

Il materialismo della mente era già sviluppato nell’antichità :
il pitagorico sui generis (per non dire il democratico pre-pitagorico) Alcmeone di Crotone fa esperimenti sugli animali da cui ipotizza il ruolo di coordinamento operato dal cervello (nel quale c’è il principio che viene chiamato “eghemonikòn” e cioè “che-dirige” , “che-dà-il-segnale”). Questa metafora del comando si perpetuerà in tutta la storia della neurobiologia e della filosofia della mente e contaminerà fascinosamente e in maniera deleteria questa disciplina.



img255/3302/alcko6.jpg

Per Alcmeone la presenza di un cervello sviluppato consente all’uomo di coordinare i dati provenienti dai diversi sensi e di fare inferenze a partire dalle sensazioni.

Alcmeone vedeva nella Natura il risultato dell’interazione tra principi opposti (un' influenza eraclitea ?) e la salute fisica come un equilibrio tra diversi fattori in cui la dominanza di un fattore solo porta alla malattia, così come la dominanza di uno solo nella società porta alla tirannia.

Di fronte ad Alcmeone sembra quasi che il Pitagorismo successivo sia stato per certi versi il risultato di un’involuzione politica.

Pubblicato il 9/12/2007 alle 8.30 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web