Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Globalizzazione sì, Globalizzazione no :le strategie informatiche

Ulteriore fattore di novità che ha reso più agevole il processo di internazionalizzazione delle imprese sono state l'introduzione e la diffusione di strategie informatiche, che a loro volta hanno favorito un aumento consistente degli investimenti diretti all'estero.
E' questo l'elemento trainante della crescita dopo la prima crisi petrolifera, mentre lo sviluppo della fase fordista dell'immediato dopoguerra era stato determinato essenzialmente dalla vivace dinamica del commercio internazionale, sostituito dopo la prima crisi petrolifera, dagli investimenti diretti esteri

(Riccardo Bellofiore)





Tuttavia la tecnologia informatica dà la possibilità di investire più velocemente e forse a costi ridotti, ma senza l'esigenza di investimenti, la possibilità di aprire nuovi mercati, senza cioè delle condizioni che permettono tali investimenti, le tecnologie informatiche sarebbero inutili. Dunque non si può negare che l'uso di tali tecnologie ha come presupposto una dinamica vivace dell'accumulo di capitale e del commercio internazionale stesso. 

Pubblicato il 27/1/2008 alle 16.40 nella rubrica Comunismo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web