Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Da Vespasiano a Water Veltroni

Scusate, ma di prendermela con Mastella non me la sento proprio.
Mastella, come le isterie di Dini e Di Pietro, è il sintomo di una malattia che si chiama Partito democratico. Il leader di questo partito, il Clintonblair de' no'antri, è stato capace, per liberarsi di ogni riferimento politico alla Sinistra, di dare inizio ad una devastante guerra per bande, di togliere dall'isolamento Silvio Berlusconi e di anticipare la caduta del governo Prodi, governo già nato zoppo e progressivamente privato di agganci con il suo stesso programma elettorale.



Fa niente che si faccia un governissimo Dini o che trionfi Berlusconi. La parola d'ordine è semplificare (sempre che la realtà di adatti agli schemi del Water nazionale) ed egemonizzare l'opposizione al prossimo governo di centro-destra. Poi si dice che la politica del tanto peggio tanto meglio sia prerogativa della Sinistra radicale.
Vespasiano era un imperatore ed è diventato un cesso pubblico. Water da cesso diventerà, come nelle migliori favole, un uomo politico ? I primi passi non sono incoraggianti.

Pubblicato il 22/1/2008 alle 17.53 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web