Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Disordine internazionale

Il riconoscimento da parte dell'Italia dell'autoproclamatasi Repubblica del Kosovo sarà un evento grave e triste al contempo. Questo perchè ratificherà ancora una volta il doppio criterio esistente nell'attuale disordine internazionale, per cui alcuni popoli hanno speranza di vedere realizzate le loro legittime aspirazioni ed alcuni popoli no. In questo modo aumenta il discredito in cui si trovano sia le istituzioni sovranazionali tipo le Nazioni Unite sia la stessa Unione Europea divisa ma ancor più subalterna ai disegni degli Usa che attraverso la Nato tendono sempre a forzare la politica europea. Forse si vuole evitare di farsi scavalcare, si vuole al tempo stesso esercitare una pressione sulla Russia (ma conviene ?), ma il rischio è che la rendita fintopacifista dell'Europa venga progressivamente meno. Probabilmente la cosa si risolverà se entrambi gli Stati confluiranno nell'Unione europea. Ma non è escluso che sarà l'Unione Europea a dover digerire un brutto rospo. Forse si voleva esorcizzare la presenza di un'appendice fondamentalista islamica nel nostro continente, ma il traffico di armi e di droga, oltre le basi militari Usa, ci rassicurano di più ?
A me pare che si stia giocando comunque con il fuoco. Ma soprattutto si sta rendendo ancora più caotica la gestione delle tensioni nazionalistiche in Europa e nel mondo. Nel frattempo Curdi della Turchia e Palestinesi stanno a guardare. E la rabbia non si dimentica.

Pubblicato il 20/2/2008 alle 14.8 nella rubrica Politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web