Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Galbraith : la comunità finanziaria

Nel mondo economico e soprattutto in quello finanziario la previsione dell’imprevisto e imprevedibile è un’occupazione riverita e spesso ben pagata, tanto da fungere da trampolino di una fortunata carriera. Da qui nascono i presunti pareri informati sul sistema economico in generale. Si crede che gli uomini e le donne specializzati in simili previsioni conoscano il futuro e che tale conoscenza venga dal sapere di cui sono in possesso.

 

Dal momento che ciò che è previsto è ciò che altri desiderano sentire, perché sperano di trarne profitti o altri vantaggi. Accade così che nei mercati finanziari l’errore sia rispettato e persino osannato, appunto che l’errore condiviso assume un ruolo ben difeso.

Il mondo finanziario ospita una comunità numerosa, attiva e ben pagata che vive di una irrimediabile, ma apparentemente sofisticata ignoranza

 

Pubblicato il 25/1/2011 alle 11.14 nella rubrica Filosofia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web