Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Illogica logica : sillogismi e argomenti

I logoi (argomentazioni) degli Stoici sono formati da premesse (lemmata) e conclusioni (epifora).

 

 

I logoi sono rapporti tra proposizioni, formati da lemma (assunzioni, ciò che si prende per vero) ed epifora (deduzioni, ciò che si porta via). Forse l’argumentum (ciò che si evidenzia, ciò che riluce) è più affine all’epifora, in quanto è ciò che si ricava in quanto brilla e si mostra all’interno di un contesto.

Il lemma è l’entrata, l’input, il dato che viene preso.

L’epifora è l’aggiunta, l’aumento di paga, l’interesse (tokon), l’effluvio, ciò che ne viene gratuitamente  

 

Mentre il sillogismo è una dimostrazione la cui cogenza è tutta nell’uso corretto dei quantificatori, i logoi sono tali che nelle premesse ci dovrebbe essere già la conclusione e dove una delle premesse è un’asserzione (sta cioè ad un livello diverso rispetto all’altra in quanto asserisce un fatto e cioè un enunciato atomico), mentre l’altra è una inferenza (una proposizione molecolare o meglio una proposizione metalinguistica)

Cioè in Cpq, P non è un ‘asserzione, ma linguaggio oggetto, mentre nella seconda premessa p diventa un’asserzione ed anche la conclusione Q è una asserzione. Nell’argomentazione c’è dunque una sorta di salto

 

 

Pubblicato il 20/4/2011 alle 15.10 nella rubrica Epistemologia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web