Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Conto e racconto : la notazione numerica ebraica

Anche gli scribi israelitici ed i matematici greci si dotarono di notazioni numeriche equivalenti allo ieratico egizio, ma utilizzarono le lettere (in ordine consecutivo) dei rispettivi alfabeti.

 

L’alfabeto fu l’ultimo perfezionamento della scrittura adattabile ad ogni inflessione di ogni lingua articolata e dava la possibilità di scrivere tutte le parole con un piccolo numero di segni fonetici (lettere).

Esso fu opera dei Fenici, commercianti spinti da un bisogno comprensibile di concisione.

Il commercio diede diffusione al loro sistema:

sulle coste mediterranee (Greco, Latino, Etrusco)

a sud ( Moabiti, Ebrei, Nabatei )

a est ( Aramei, Siria, Persia, India)

 

Ci fu dunque  un tentativo di sovrapporre ordine alfabetico ed ordine numerico.

Ebrei usarono numerazione alfabetica

Per le date del calendario

Per i paragrafi dell’Antico Testamento

Per le pagine delle opere scritte

 

                      

Numero  Ebraico     Greco
1   Aleph (‘) Alpha (a)  
2 Beth (b) Beta  (b)  
3 Gimel (g)  Gamma (g)  
4 Daleth (d) Delta (d)
5   He (h’) Epsilon (e)  
6 Waw (w)  Faw-Digamma (f)  
7 Zain (z) Zeta (dz)  
8 Heth (h)  Eta (e)
9 Teth (t)  Theta (th)  
10 Yod (y) Iota (i)
20 Kaf (k,kh)  Kappa (k)
30 Lamed (l)  Lambda (l)  
40 Mem (m)  Mi (m)
50 Nun (n) Ni (n) 
60 Samekh (s) Xi (ks)  
70 Ayin (‘) Omicron (o)
80 Pe (p,f) Pi (p)  
90 Sade (s) San (s)
 
200 Res (r) Ro (r)
  
300 Sin (s) Sigma (s)
 
400 Tav (t) Tau (t)
 
    Ypsilon (y)
 
    Phi (ph) 
    Psi  (ps)
 
    Chi  (ch’i)
 
    Omega (o)
    
100 Qof (q) Qoppa (q)

Ebraico

352= beth+nun+sin (2+50+300)

C’era un tabù sui numeri 15 e 16

Infatti essi non erano raffigurati tramite yod+he (10+5) e yod+waw (10+6)

Questo perché yod+he+waw+he (JHWH) era il nome di Dio, che era pregno di energia e quindi tabù.

Per 15 e 16 si utilizzavano

Waw+teth (6+9)  e   zain+teth (7+9)

Questo fu uno dei primi esempi di operazione casuale non costituita sulle basi numeriche solite.

Per distinguere i numeri dalle lettere, si metteva sulla lettera che significava il numero un piccolo puntino o un apostrofo, oppure una linea su gruppi di lettere o un doppio apostrofo a sinistra della lettera (virgolette?)

Inoltre per i numeri da 400 in poi si combinava Tav (400) con centinaia già note.

Oppure

Si utilizzava, come faceva la Kabbalah, Kaf (20) Mem (40) Nun (50) Pe (80) Sade (90) con al termine un particolare modificato.

Per le migliaia si mettevano su ogni lettera due punti (x1000) fino a 999.999.

 

Pubblicato il 8/6/2011 alle 9.9 nella rubrica Conto e racconto.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web