Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Un grande maestro Zen

Il maestro zen è mio padre.

ha 96 anni e secondo me è il più grande maestro zen che esista, anche perchè non sa nemmeno cosa sia lo Zen.

Qualche esempio di paradossi nei dialoghi con mio padre:

 

a scuola con Pitagora

A mio padre (che sfotte i filosofi) racconto la storia di Pitagora che interrogato da un allievo su cosa servissero le dottrine insegnate, disse ad un discepolo di dare qualche soldo al giovanotto e di congedarlo dalla scuola così avrebbe tratto qualche giovamento dalla frequenza.

Non ho nemmeno finito il racconto che mio padre mi tende la mano lievemente concava (in attesa della buonuscita per lui)

 

 

Parlare con i cretini

Durante un litigio sbotto così verso mio padre: "Io con i cretini non ci parlo". E lui di rimando "Io sì".

 

 

L'ospite gradito

Era da poco morta la mamma. Bussano alla porta e mio padre va ad aprire. Lo sento nel corridoio che dice "Che bella sorpresa! Entrate, accomodatevi...". Arriva in cucina da solo. Io dico: "ma che fai parli da solo?" e lui :"Senti, io questo ho trovato là fuori e questo ti ho portato"

 

 

telefonate fastidiose

Ad un buontempone che telefona per fare uno scherzo e che chiede di un certo Giovanni, mio padre risponde "te lo passo subito" e torna a guardare la televisione

 

Pane e salame

Mio padre si dispera per la mia  quasi-bulimia

Sicchè a volte gli nascondo dei cibi saporiti che non potrei mangiare in sua presenza. Un anno fa nascosi del  buon salame napoletano che mangiavo appena lui andava a dormire. Dopo un paio di giorni andai ad aprire il cartoccio e trovai un pezzo di pane raffermo. Intuendo rabbiosamente qualcosa andai a protestare da lui e lui cadendo dalle nuvole mi chiese cosa fosse precisamente accaduto. Quando gli spiegai che avevo del salame nel cartoccio e ora avevo trovato pane raffermo, lui gridò "Miracolo! Miracolo!"

Poi mi spiegò: Ho trovato la bolletta del salumiere dove c'erano quattro voci e tu avevi invece portate solo tre cose. Così cercando cercando..."

Pubblicato il 30/9/2005 alle 19.47 nella rubrica Filosofia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web