Blog: http://pensatoio.ilcannocchiale.it

Il Cantico di Frate Sole

Due piccole note da Wikipedia sul Cantico delle Creature di San Francesco
Ho creduto doveroso farle perchè la mia figlioccia Sary ha scritto sul suo blog che è brutta
Siccome a Sary piacciono le belle poesie (tra cui le canzoni di Vasco Rossi) ho pensato che fosse un peccato che non gradisse un componimento così  ricco di ispirazione e anche di implicazioni
concettuali

Da Wikipedia

Il Cantico della Creature (Canticus creaturarum), anche noto come Cantico di Frate Sole, è uno dei testi più antichi della letteratura italiana, scritto da San Francesco d'Assisi: secondo la leggenda, la sua stesura risalirebbe al 1226, due anni prima della morte del Santo. È peraltro più probabile ciò che riportano le biografie di Francesco, secondo le quali sarebbe stato stilato in tre momenti diversi.

Il Cantico è una lode a Dio che si snoda con intensità e vigore attraverso le sue opere, divenendo così anche un inno alla vita; è una preghiera permeata da una visione positiva della natura, poiché nel creato è riflessa l'immagine del Creatore: da ciò deriva il senso di fratellanza fra l'uomo e tutto il creato, che molto si distanzia dal contemptus mundi, dal distacco e disprezzo per il mondo terreno, segnato dal peccato e dalla sofferenza, tipico di altre tendenze religiose medioevali (p.es. Jacopone da Todi). La creazione diventa così un grandioso mezzo di lode al Creatore.

Pubblicato il 27/10/2005 alle 16.14 nella rubrica Filosofia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web